Quotidiano in classe

I mostri sacri della letteratura, addomesticati

Tra le molte cose dette da Calvino a proposito di classici, ce n’era una fondamentale: e cioè che “non si leggono i classici per dovere o per rispetto, ma solo per amore”.Un principio grandioso: ma come possono rispettarlo gli insegnanti, che volenti o nolenti devono proporre i classici come materia di studio?

Holden Classics a scuola è nato proprio per questo: parliamo dei grandi classici della letteratura, ma facciamolo in modo diverso. Facciamolo con leggerezza, con passione; facciamolo diventare una questione d’amore e non di voti sul registro a fine quadrimestre.L’amore, si sa, è come un virus: si passa per contagio diretto. Quante volte qualcuno vi ha parlato di qualcosa che amava con così tanto trasporto da farvi innamorare a vostra volta?

Holden Classics funziona così: da una parte c’è uno scrittore, uno che i libri li ama così tanto da farli diventare la sua professione. Dall’altra ci sono gli studenti, che magari i libri li guardano con una certa dose di sospetto. E in mezzo ci sono loro, i grandi mostri sacri. Intoccabili, sacri, ma – appunto – un po’ mostri.

Clicca qui per andare alla pagina Holden Classics

Le librerie e le scuole che vogliono mettersi in contatto con noi per avere più informazioni e per organizzare gli incontri possono scrivere a Giorgia a questo indirizzo:giorgia.deangelis@scuolaholden.it